RECENSIONE: La bombe (La bomba) (Alcante, Bollée, Rodier)

Aggiornato il: mar 21



Voto: 4.5/5

Autore: Didier Alcante, Laurent-Frédéric Bollée, Denis Rodier

Editore: Glénat, 2020

Pagine: 472

Genere: Graphic novels

Prezzo: € 28.40

Acquista: Libro


Ho letto questo libro in lingua originale, ma esiste anche la versione italiana con i dati che riporto di seguito


Titolo: La bomba

Editore: L'ippocampo, 2020



Trama

L'incredibile storia dell'arma più spaventosa mai creata. Il 6 agosto del 1945, una bomba atomica devasta Hiroshima. Decine di migliaia di persone vengono polverizzate all'istante. E il mondo intero scopre inorridito l'esistenza della bomba atomica, prima arma di distruzione di massa. Ma in quale contesto, come e da chi questo strumento di morte ha potuto essere sviluppato? Questo romanzo grafico racconta i retroscena e i personaggi chiave di questo avvenimento storico di cui ricorre nel 2020 il 75° anniversario. Dalle miniere di uranio del Katanga fino al Giappone, passando per la Germania, la Norvegia, l'URSS e il Nuovo Messico, si è svolta una successione di fatti talmente straordinari da sembrare incredibili. Tutti vengono qui raccontati attraverso i loro protagonisti: siano essi responsabili politici (Roosevelt, Truman), scienziati passati alla posterità (Einstein, Oppenheimer, Fermi...) o personaggi importanti rimasti quasi sconosciuti, come Leó Szilárd (figura di spicco di questo album, scienziato che mosse mare e monti perché gli USA sviluppassero la bomba e poi fece l'impossibile perché non la impiegassero mai), Ebb Cade (un operaio afro-americano cui si iniettò del plutonio per studiarne gli effetti sulla salute) o Leslie Groves (il generale che diresse con pugno di ferro il progetto Manhattan), senza dimenticare, naturalmente, gli abitanti e la città di Hiroshima, ricostituita ne "La bomba" in maniera autentica.


Recensione

Questo libro corposo è una storia grafica per imparare tutto sulla bomba atomica e su come l'umanità, il 6 agosto 1945, in mezzo al caos della Seconda Guerra Mondiale abbia perso quel briciolo di umanità che ancora gli rimaneva.

In questo libro viene raccontato uno dei giorni peggiori della storia del nostro mondo. Chi è che narra il tutto? L'Uranio; l'elemento principale responsabile. Viene snocciolato tutto su questo elemento chimico: la sua scoperta, il suo utilizzo, gli scienziati che lo hanno studiato, quelli che lo hanno sfruttato, i soldati che lo hanno sequestrato, governi che ne hanno capito il poenziale e che si sono lanciati in una corso contro il tempo per sviluppare un'arma micidiale prima degli altri. Non è tutto però, leggendo questo libro si scopre anche come l'America ha giustificato i bombardamenti di Hiroshima prima e Nagasaki poi distruggendo tutto, comprese vite umane. In questa graphic novel tutti gli eventi narrati sono reali e vengono messi su carta utilizzando dei disegni in bianco e nero molto forti che ne racchiudono tutta la drammaticità.

Meglio di un romanzo, meno noioso di una lezione di chimica (quando si è ignoranti sull'argomento ovviamente) e più digeribile di alcuni libri di storia. Una lettura essenziale che tutti dovrebbero leggere.


Alcune note su Didier Alcante

Didier Alcante è nato nel 1970 in Belgio. E' uno scrittore di fumetti noto soprattutto per la serie Pandora's Box


Alcune note su Laurent-Frédéric Bollée

Laurent-Frédéric Bollée è nato nel 1967 a Orléans in Francia. E' un giornalista, scrittore di fumetti e biografo sportivo.


Alcune note di Denis Rodier

Denis Rodier è nato nel 1963 a Aubignan in Francia. Ha lavorato per la DC Comics e la Dark Horse Comics, dal 2017 collabora con Glenant nella collana Ils ont fait l'Historie. Denis Rodier ha lavorato su personaggi di fama mondiale come Batman, Captain America e Wonder Woman, solo per citarne alcuni. È stato il suo lavoro stellare su Superman, tuttavia, a ottenere Rodier il suo più grande plauso, in particolare per l'arco della storia Death of Superman, vincitore di numerosi premi, fino ad oggi, ancora considerato il miglior venditore nella categoria dei fumetti / libri in brossura.

Dal 2008, Denis ha lavorato principalmente con editori europei. La sua prima offerta sono i libri di L'Ordre des Dragons con lo scrittore Jean-Luc Istin per Soleil/Delcourt con il suo seguito, L'Apogée des Dragons, questa volta con Éric Corbeyran come collaboratore.

Dopo aver terminato una biografia di Lenin per Glénat, Denis completa Maelstrom con l'aiuto dello scrittore Tristan Roulot.


TAG: #graphic_novels, #didier_alcante, #laurent_frederic_bollee, #denis_rodier, #voto_quattro_mezzo

32 visualizzazioni0 commenti