top of page

RECENSIONE: La mia ragazza su Marte (Deborah Willis)




Autore: Deborah Willlis

Traduttore: Paola del Zoppo

Editore: Bollati Boringhieri, 2024

Pagine: 304

Genere: Narrativa straniera, Narrativa moderna e contemporanea

Prezzo: € 19.00 (cartaceo), € 9.99 (ebook)

Acquista: Libro, Ebook


 

Trama

Annoiata dalla solita vita, Amber – che vive con Kevin, trent’anni entrambi, insieme da quattordici, in un appartamento a Vancouver dove coltivano illegalmente marijuana – decide di iscriversi alle selezioni di un nuovo reality. Si chiama MarsNow e i due vincitori – un uomo e una donna – verranno spediti su Marte, per la prima missione umana sponsorizzata dal miliardario Geoff Task. Kevin, che è uno sfaccendato, non capisce questa improvvisa smania di Amber di voler dare un senso alla sua vita, quando, se mai dovesse andare su Marte, si tratterebbe, per loro, di non vedersi mai più: la tecnologia garantisce l’andata, ma non il ritorno sul pianeta Terra. Ma Amber è irremovibile. Le selezioni cominciano: ventiquattro concorrenti provenienti da tutto il mondo – tra cui un bell’israeliano, un’affabile canadese e un assortimento di scienziati nerd e aspiranti influencer – competono per i due posti in palio, e Amber dà il meglio di sé, sorretta da un’appassionata ambizione e un incrollabile idealismo.La mia ragazza su Marte, romanzo di assoluta originalità, comincia con un grande ritmo ironico che man mano acquista sostanza, calore e profondità, fino a diventare una riflessione malinconica sul nostro presente, sulla complessità delle relazioni umane e sul mondo climaticamente al collasso, aprendo però la porta alla possibilità di una rinascita interiore.


Recensione

Questo libro si può riassumere in modo molto sintetico affermando che parla di una ragazza intelligente ed esuberante che gareggia in un reality show televisivo per avere la possibilità di essere una delle prime persone su Marte. Un volume che però risulta molto di più di un romanzo caratterizzato da una trama originale.


Amber e Kevin, una coppia di trentenni un po’ anomali, conducono una vita apparentemente comune in un appartamento a Vancouver. Tuttavia, il desiderio di Amber di dare un significato più ampio alla sua esistenza la spinge ad iscriversi ad un nuovo reality show, MarsNow, che promette di spedire due fortunati vincitori sul pianeta rosso. Questa decisione improvvisa scuote le fondamenta della loro relazione e pone in evidenza le discrepanze di prospettive.


Il lettore segue la ragazza nel percorso delle selezioni del reality show e si immerge in un mondo di concorrenti eterogenei, aspiranti influencer, scienziati e sognatori provenienti da ogni parte del globo. L'autrice dipinge un affresco vivace e coinvolgente, mostrando come Amber affronta la competizione con passione, ambizione e idealismo.


Se all'inizio la narrazione risulta sostenuta da un tono ironico e frenetico, ma mano che si progredisce nella lettura diventa più approfondita e introspettiva rivelando strati di calore umano, intimità e riflessioni sul nostro presente, sulle relazioni e sul mondo minacciato dal cambiamento climatico. La storia si evolve in una commovente considerazione sull’umanità, aprendo la porta a una rinascita personale e alla speranza per il futuro.


L'autrice canadese, con maestria e in modo impietoso, mostra al lettore le debolezze umane, ma non manca di infondere fiducia nelle capacità di adattamento e nell’empatia. Il finale potente e toccante offre una prospettiva di speranza, non tanto sul destino del pianeta Terra, ma sull’essenza dell’umanità e sul potere trasformativo dell’amore.


Questo romanzo ha il tono e il ritmo di una commedia brillante, un po' estrema, in cui si approfitta della narrazione per esporre considerazioni sul presente in progressiva rovina, si lavora abilmente anche sulla critica del mondo mediatico, in particolare sul funzionamento dei reality e dei social network.


Se all'inizio della storia ci si trova più volte a sorridere per le intuizioni dell'autrice, più passano le pagine e più ci si preoccupa. Un romanzo che è solo in apparenza una commedia, ma che , attraverso una narrazione che incanta, porta il lettore a interrogarsi sulle sfumature della vita.


Consiglio questo libro a tutti coloro che cercano una storia originale, scritta con grande abilità, e mai banale.


 

Alcune note su Deborah Willis

Deborah Willis è nata e cresciuta a Calgary, Alberta. È autrice di due raccolte di racconti, Vanishing and Other Stories (2009) – tra i migliori libri dell’anno per «The Globe and Mail» e finalista per il Governor General’s Award for Fiction – e Il buio e altre storie d’amore (2019), finalista per lo Scotiabank Giller Prize. I suoi racconti sono anche apparsi su «The Walrus», «Virginia Quarterly Review», «The Iowa Review», «Lucky Peach» e «Zoetrope». La mia ragazza su Marte, suo romanzo d’esordio e prima pubblicazione per Bollati Boringhieri, è stato finalista allo Scotiabank Giller Prize 2023 e al The Forest of Reading Evergreen Award.


Comments


bottom of page