RECENSIONE: Clodio (G. Middei)




Autore: G. Middei

Editore: Navarra Editore, 2021

Pagine: 400

Genere: Storia

Prezzo: € 18.00 (cartaceo), € 9.99 (ebook)

Acquista: Libro, Ebook


 

Trama

Spregiudicato e audace, abile nel manipolare le masse e nell'intimidire i suoi detrattori, Publio Clodio fu uno dei primi demagoghi della storia. Ben inserito nella Roma del suo tempo, in una città dilaniata da quelle tensioni che segnarono il passaggio dalla Repubblica all'Impero, seppe destreggiarsi tra gli intrighi del senato, elaborando un audace programma di riforme sociali. Il romanzo ripercorre l'ascesa politica di una delle più controverse e affascinanti figure dell'Antica Roma. Con una scrittura che spinge a riflettere sui meccanismi dell'odio e del potere, l'autore (o Middei) ci restituisce il ritratto di uomo che cede alla violenza quanto alla generosità, agli idealismi quanto a un lucido realismo, un Clodio salvato dagli stereotipi, profondo e moderno.


Recensione

Si può sicuramente affermare che conoscere la Storia significa conoscere qualcosa di più della nostra epoca e della natura degli uomini.


Uno dei periodi storici più significativi è stato sicuramente quello dell'Antica Roma che è stato caratterizzato da personaggi grandiosi e complessi e da dinamiche intricate che hanno saputo davvero cambiare il corso della Storia.


Uno dei personaggi più irrequieti, geniali e di cui la storiografia moderna sta tratteggiando un nuovo ritratto è Publio Clodio, politico controverso e carismatico, la cui conoscenza è stata a lungo condizionata dall’ostilità della storiografia ufficiale e la cui vita reale, sospesa tra politica, passioni e paure umane, è la protagonista di questo romanzo.


In queste pagine dalla narrazione attenta, accurata e scorrevole, emerge una Storia che ancora oggi è poco conosciuta e che invece merita di essere divulgata. I molteplici aspetti controversi della vita di Clodio, e ciò che da essa è generata, sembrano essere il cardine attorno al quale l’autore ha sviluppato queste pagine, provando a smarcarsi dal peso dell’influenza che gli scritti di Cicerone hanno avuto sulla biografia del protagonista.


Tutto trae origine dallo scandalo della Bona Dea, evento che mina la promettente carriera di un uomo nato sotto una buona stella e in una delle più influenti famiglie romane.


Le pagine scorrono, ricche di avvenimenti storici e con una grande attenzione nei confronti di tutti gli aspetti della vita del protagonista, soffermandosi su parentesi della vita pubblica e politica romana descritti come se fossero osservati da un punto privilegiato. Aggiungendo dettagli romanzeschi, l’autore riesce a dare un carattere di ulteriore veridicità a quanto realmente potrebbe essere successo tra le pieghe della Storia e che difficilmente è possibile approfondire per un pubblico di lettori che non ha molte competenze in campo storiografico.


I dodici capitoli che costituisco il libro, in cui emerge tutta la cura e la passione dell'autore, sono consigliati a tutti coloro che apprezzano la Storia raccontata con grande competenza, a coloro che amano l’emergere di tratti romanzati dagli avvenimenti che hanno contraddistinto un’epoca e che rappresentano una fonte di insegnamenti e di chiavi di lettura indispensabili anche nella nostra epoca.


 

Alcune note su G. Middei

G. Middei è laureato in Storia, si dedica con passione alla scrittura. Ha pubblicato vari scritti divulgativi sotto pseudonimo e dal 2018 è tra i curatori della pagina Facebook Professor X, per la quale crea contenuti culturali apprezzati da migliaia di utenti.


TAG: #storia, #g_middei, #voto_tre_mezzo