RECENSIONE: Da me a te (Massimo Scaccia)

Aggiornamento: 18 dic 2021



Voto: 4/5

Autore: Massimo Scaccia

Editore: Autopubblicato, 2020

Pagine: 227

Genere: Astronomia, Saggi

Prezzo: € 16.35

Acquista: Libro


 

Trama

Una lettura scientifica in forma di narrazione, che parte dall’inizio dei tempi, con il suo “corredo” di elementi, concause, potenzialità ed intrecci, per arrivare fino ad oggi, ai protagonisti del pianeta Terra e della Specie umana nella sua attuale identità.

Il percorso, naturalmente, è lunghissimo, ma il racconto è reso agevole ed affascinante per come sono cadenzati gli avvenimenti, descritti in forma colloquiale e quasi “amichevole”, intima.

Una saga del cosmo.

Un testo, inoltre, a marcato carattere didattico, che fornisce cognizioni di grande interesse, senza perdere la leggerezza descrittiva propria dello stile dell’Autore, che avrebbe voluto avere un libro del genere nella biblioteca di casa sua.


Recensione

Questo saggio nasce dalla voglia di scrivere un libro che l'autore, dottore in chimica e appassionato di fisica e astronomia, avrebbe voluto trovare nella biblioteca di casa.

Già ad una prima veloce lettura, il lettore può rendersi conto che il saggio adotta una visione inusuale. In esso viene raccontata la nascita dell'uomo e della sua civiltà partenza dall'origine dell'Universo adottando il punto di vista dell'Universo stesso. In questo libro l'autore dà voce all'Universo ed è proprio questo, in prima persona, che si racconta.

Il volume inizia con la nascita e l'evoluzione dell'Universo; si passa in seguito alla nostra galassia, La Via Lattea; si prosegue con la nascita del Sole e della Terra e si conclude con l'apparizione della vita e della civiltà.

L'autore racconta tutto ciò adottando un'orientamento multidisciplinare. Il lettore non trova solo informazione legate all'astronomia e alla cosmologia, ma anche alla geologia e alla biologia.

Nonostante il rigoroso taglio scientifico, il volume risulta molto chiaro. L'autore adotta una scrittura pulita, semplice e aggiunge delle gradite note a piè di pagina che spiegano le nozioni più difficili. Inoltre, il racconto è intervallato da tre gradite riflessioni, scritte sempre adottando il punto di vista dell'Universo, che hanno l'ulteriore scopo di chiarire il tutto e tirare le fila dei capitoli precedenti.

Molto originale il capitolo finale in cui, sotto forma di dialogo, l'Universo risponde a domande e riflessioni che vengono poste dal lettore.

Un ottimo saggio che adotta un punto di vista singolare e gradito. L'autore riesce a dare una personalità all'evento che ha portato alla nostra creazione. Tutto ciò fa sentire il lettore ancora più coinvolto e partecipe. Nonostante la chiarezza, le molte informazioni scientifiche possono risultare pesanti e bloccare la lettura. Per quanto riguarda l'esperienza di lettura, avrei preferito un formato più piccolo e una impaginazione migliore.

Saggio consigliato a tutti, anche a chi è a digiuno della materia, ma soprattutto a chi vuole comprendere meglio la nascita del Cosmo che ha generato la vita


Alcune note su Massimo Scaccia

Massimo Scaccia, classe '51, è nato e vissuto a Roma.

Sin dalla prima adolescenza ha avuto e sviluppato interessi di carattere scientifico, quali la chimica, in cui è dottore, la fisica, l'astronomia e altre discipline correlate.

La musica è un'altra sua passione, che coltiva suonando la chitarra con notevoli soddisfazioni.

Ama viaggiare e il gioco degli scacchi.

Questo è il suo primo libro, il libro che avrebbe voluto trovare nella biblioteca di casa.


TAG: #astronomia, #saggi, #massimo_scaccia, #voto_quattro