RECENSIONE: I signori della truffa (Domenico Vecchioni)




Autore: Domenico Vecchioni

Editore: DIARKOS, 2021

Pagine: 244

Genere: Saggi, Criminologia

Prezzo: € 16.00

Acquista: Libro


 

Trama

Se per Oscar Wilde «la vita imita l'arte più di quanto l'arte imiti la vita», potremmo dire, parafrasandolo, che nel mondo dell'inganno e dei raggiri è la realtà a copiare la fantasia più di quanto la fantasia copi la realtà... In questo volume sono rievocate le truffe e le imposture più sorprendenti, bizzarre, a volte appena credibili e, in alcuni casi, anche divertenti, che hanno segnato la propria epoca. Dall'uomo che vendette la Tour Eiffel al clown che divenne re per qualche giorno; dall'autore delle false memorie di Howard Hughes a Han van Meegeren, il più grande falsario di quadri di tutti i tempi; da Frank Abagnale, il truffatore che finirà per combattere le truffe, a Bernie Madoff, il mago di Wall Street. Storie raccontate con il rigore dell'investigazione e capaci di accattivare come un reportage, per coinvolgere al massimo il lettore in quella sottile arte che è la truffa.


Recensione

Questo libro è una raccolta di ventiquattro racconti, scritti dall'autore in maniera romanzata, che incuriosiscono parecchio il lettore interessato alla criminologia.


L'autore avverte che tutto ciò che viene narrato tratta di fatti veri, accaduti realmente. Non vi è nulla di inventato o modificato. A volte le trame descritte possono apparire inverosimili da far ritenere che siano frutto della fantasia o di una realtà romanzata.


Con grande maestria riesce a fare apprezzare i personaggi, nonostante le poche pagine per ogni racconto. Il tutto grazie anche ai suoi punti di vista, alle immancabili morali e ai finali inaspettati. Insomma, non c’è storia che non appaghi il lettore.


Sicuramente una tra le storie più strabilianti è “L’uomo che vendette la Tour Eiffel” in quanto spiega come Victor Lustig ha affinato la sua tecnica da truffatore, raggirando le vittime dal piano psicologico così da farla franca quando la truffa viene scoperta. In pratica bisogna fare in modo che sia la vittima a chiedere di "entrare nell’affare", così una volta scoperto l’inganno non può che dare la colpa a se stesso e non denuncia il truffatore.


Ecco il modo con cui Victor riesce a vendere la Tour Eiffel: agli inizi del '900 girava voce che la città non avesse i fondi per la manutenzione del monumento, così, il truffatore, organizzò una sorta di gara d’appalto nella quale presero parte dei creduloni che pensavano di potersi accaparrare tutto quell’acciaio e fare soldi a palate; furono questi a fare le offerte all'imbroglione, non il contrario. Questo episodio è talmente conosciuto che hanno girato un film, ma sapete che Lusting è riuscito a raggirare perfino Al Capone? Io l’ho scoperto grazie a questo libro.


Per gli amanti della lettura e ancor più per quelli della scrittura, l’autore, in “Le false memorie di Howard Hughes”, ci racconta un enorme raggiro avvenuto nel mondo dell’editoria. Roba da fare accapponare la pelle; infatti, pure da questa vicenda, è nato un film e lo scrittore non manca mai di informare il lettore. Sempre per gli amanti dei libri, siete a conoscenza che il grande Conan Doyle, il papà di Sherlock Holmes per intenderci, muore convinto dell’esistenza delle fate? Beh, che ci credano i bambini è una cosa normale, ma…

Se curiosi di sapere come si è svolto questo e altri raggiri epici, non vi resta che leggere questo volume.


Una lettura semplice, scorrevole e piacevole. Un libro da leggere ovunque e in qualunque momento.


 

Alcune note su Domenico Vecchioni

Domenico Vecchioni, già diplomatico di carriera, ambasciatore d’Italia, ha ricoperto importanti incarichi alla Farnesina e all’estero. La sua ultima missione è stata quella di ambasciatore d’Italia a Cuba. Dopo aver lasciato il servizio attivo, si è dedicato alla divulgazione storica, con particolare predilezione per le biografie politiche e il mondo dello spionaggio. Collabora con diverse riviste di storia, in particolare «BBC History Italia» e Conoscerelastoria.it. È autore di una trentina di libri tra cui le biografie di Evita Peron, Raul Castro, Rasputin, Saddam Hussein. Tra i saggi relativi al “mondo dell’ombra”: Storia degli agenti segreti. Dallo spionaggio all’intelligence, Le 10 operazioni segrete che hanno cambiato la Seconda guerra mondiale, Le 10 spie donna che hanno fatto la storia, Le spie del Duce. La sua opera più recente è Storie insolite della Seconda guerra mondiale (2020, Rusconi libri).


TAG: #saggi, #criminologia, #domencio_vecchioni, #voto_quattro