• Dalla carta allo schermo

RECENSIONE: Il giro del mondo in 80 alberi (Jonathan Drori)

Aggiornato il: feb 13


Voto: 4.5/5

Autore: Jonathan Drori

Editore: L'ippocampo, 2018

Pagine: 244

Genere: #saggi, #scienze, #libro

Acquista: https://amzn.to/3dgliUq


Trama

Gli alberi sono tra i più costanti ma anche più vari compagni dell'uomo. Dal sacro baniano dell'India al profumato cedro del Libano, offrono rifugio e ispirazione, oltre alle materie prime per fabbricare di tutto, dall'aspirina alle capsule spaziali. Ne "Il giro del mondo in 80 alberi", Jonathan Drori viaggia nel tempo e attraverso le culture usando la botanica più attuale per mostrare il ruolo che gli alberi giocano in ogni parte della vita umana. I racconti spaziano dai dettagli romantici a quelli incresciosi, illuminando le relazioni storiche tra la gente e le specie apparentemente familiari, come olmo e faggio, mentre altri sottolineano l'esotico e lo straordinario, come l'esplosivo albero dinamite o la singolare pianta della Polinesia che raccoglie metallo.


Recensione

Premessa, questo è un libro assolutamente per tutti, giovani e vecchi, uomini e donne, botanici e gente che riconosce solamente l'albero di Natale. L'unico caso in cui non funziona è se cercate una storia con una trama ricca di personaggi e di dialoghi.

Il testo è di Jonathan Drori, attualmente ambasciatore del WWF e per dieci anni amministratore del Royal Botanic Garden di Kew. Una persona che con gli alberi ci ha avuto parecchio. Lucille Clerc è invece la disegnatrice che ha fatto le bellissime illustrazioni, che da sole valgono il prezzo del libro.

La parte principale del libro è caratterizzata da 80 schede dedicate ad altrettanti alberi, come anticipato dal titolo. Si parte dall'Europa settentrionale, col signor Platano che fa da purificatore ambientale ed è per questo assai presente nelle grandi città, specie a Londra e si finisce, seguendo l'itinerario o almeno la direzione di Phileas Fogg nel celebre romanzo di Verne, col meraviglioso Acero canadese che, per le particolarità del clima di quel nobile paese, ha colori più brillanti laggiù che da noi.

A ognuno di questi alberi è dedicata una pagina o due di testo, e una tavola o due di illustrazioni rigorosamente botaniche dove non sempre ci sono solo alberi ma anche animali, uomini, complementi di arredo, utensili vari, vestiti...Tutti elementi che sono strettamente collegati con l'ambiente.

Un libro che è una preziosa fonte di informazioni per gli aspiranti botanici o anche solo per i curiosi e una miniera di scoperte per chi si interessa di questioni ambientali. Naturalmente è corredato anche da una ricca bibliografia e da un indice dei nomi, e indica perfino dove cercare in rete per trovare il giardino botanico più vicino a casa vostra e osservare i più insoliti alberi.

22 visualizzazioni0 commenti

©2020 di Dalla carta allo schermo.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now