top of page

RECENSIONE: La vasca (Beatrice Fiaschi)






Autore: Beatrice Fiaschi

Editore: IlViandante, 2023

Pagine: 419

Genere: Narrativa italiana, Thriller

Prezzo: € 18.00

Acquista: Libro


 

Trama

Un filo quasi impercettibile collega tre donne trovate senza vita nel le loro vasche da bagno. Appena un sentore, che solo un fiuto alle nato al buon vino riesce a percepire - un istante prima che la pista sia persa per sempre. Il fiuto di Alessio Sala che, pur avendo lasciato il suo lavoro di commissario di Polizia, anche nella sua nuova carriera di giornalista non riesce a mollare quell'ultimo caso: un serial killer sopraffino che nei suoi delitti ripete un trauma atavico, nella speranza di risanarsi. Lo stesso tentativo che compie Gaia, una donna che ruota accanto ad Alessio in una danza inquieta. Le vite di Alessio, di Gaia e del serial killer orbitano attorno a una vasca da bagno di cui non è più possibile attutire il gorgoglio e che li sta per risucchiare nelle sue più oscure profondità.


Recensione

Questo romanzo è un thriller psicologico con mette in scena una trama tanto intricata quanto inquietante. Il libro si apre con la scoperta di tre donne trovate senza vita nelle loro vasche da bagno, un sottile filo congiunge queste morti apparentemente distanti.


La vasca che, nella narrazione, assume un duplice e ambiguo significato, o meglio, diventa il suo stesso contrario. Da luogo di serena intimità, dove immergere il corpo per godersi l’abbraccio regressivo dell'acqua calda, a vera e propria tomba; freddo e agghiacciante sepolcro di corpi che riposano per sempre, tumefatti dalla crudeltà di un omicida.


L'autrice conduce il lettore attraverso una narrazione avvincente, dove il protagonista, Alessio Sala, ex commissario di polizia, si trova a dover affrontare un serial killer che lascia dietro di sé una traccia sottile, ma riconoscibile. Nonostante abbia abbandonato la polizia, Alessio non riesce a liberarsi dell'ossessione per questo caso e, nella sua nuova vita da giornalista, si ritrova sempre più invischiato nell'indagine.


Gaia, una figura enigmatica, si intreccia con Alessio in questa danza inquieta, cercando la propria redenzione attraverso una vicinanza pericolosa al caso. Le vite dei due e del serial killer si attorcigliano in una trama che ruota attorno a una vasca da bagno, che diventa simbolo e luogo di una catarsi oscuro.


Il romanzo risulta così una esplorazione ragginata di traumi atavici e tentativi di guarigione attraverso l'atto stesso del male. La scrittrice è decisamente molto abile nel creare una atmosfera densa di suspense e nel mantenere il lettore costantemente sul filo del rasoio aumentando così la tensione.


Consiglio questo romanzo agli appasionati di thriller che sono alla ricerca di un lettura che catturi l'attenzione e lasci una sensazione di inquietudine duratura. La trama articolata e la caratterizzazione profonda dei personaggi creano un'esperienza di lettura coinvolgente che tiene i lettori incollati alle pagine.


 

Alcune note su Beatrice Fiaschi

Beatrice Fiaschi è scrittrice, giornalista pubblicista, insegnante di scrittura creativa, esperta in comunicazione arte mediata. Ha scritto La leggenda del cane rosso (Rapsodia, 2017), L'essenza fatale (Ianieri, 2021) e La vasca (IlViandante, 2023).


Comments


bottom of page