RECENSIONE: Matematica nerd (Emanuele Manco)



Voto: 5/5

Autore: Emanuele Manco

Editore: Cento Autori, 2020

Pagine: 220

Genere: Divulgazione scientifica, Scienza

Prezzo: € 14.00

Acquista: Libro



Trama

Vi siete mai chiesti come calcolare l'esatta probabilità matematica della morte di uno dei personaggi di 'Il Trono di spade'? Come è possibile che un un drago, una creatura gigantesca e pesante, riesca a volare? A quali forza è stata sottoposta la spina dorsale di Gwen Stacy (la fidanzata dell'Uomo Ragno) quando il suo fidanzato-supereroe la salvò da una drammatica caduta dal ponte? Oppure quanto bisogna spendere al supermercato per riuscire a completare la collezione dei Rollinz? Molti di noi non saprebbero rispondere a queste domande, ma non i matematici nerd, che hanno pronta un'equazione per qualsiasi quesito impossibile. Questo saggio vuole essere uno stimolo innovativo per affrontare la matematica con l'aiuto del nostro immaginario popolare.


Recensione

Chi mi conosce sa che ho una formazione di tipo psicologica, ma quello che pochi sanno è che ho anche una amore smisurato per le scienze dure, in modo particolare matematica e fisica che mi hanno accompagnato in un breve ma intenso percorso accademico. Nella maggioranza dei casi però, durante il percorso scolastico, la matematica è vista come una materia molto complicata e abbandonata alle prime difficoltà. Sovente si verificano studenti che terminano la scuola dell'obbligo con una sufficienza risica per quanto riguarda le discipline scientifiche. Esistono però anche persone che, nonostante gli scogli, provano un senso di fascino per i numeri. Se fate parte di questa seconda categoria, gli articoli di Emanuele Manco, raccolti in questo curioso volume fanno al caso vostro. Se poi siete anche amanti della narrativa, dovete assolutamente leggere questo libro. Esso riesce a soddisfare il desiderio di leggere di matematica e di narrativa nello stesso momento, prendendo spunto dal mondo della pop culture per spiegare la fisica dietro la tuta di Ant-Man o calcolare matematicamente il numero di pacchetti di figurine da comprare per massimizzare le probabilità di completare l’album.

Non solo formule e schemi, però, affollano le pagine di questo libro. Tra i capitoli più interessanti troviamo un approfondimento su Alan Turing e l’applicazione del suo gioco dell’imitazione in cinema e letteratura e una carrellata di titoli di narrativa matematica, da Flatlandia a Ted Chiang, per chi vuole continuare a esplorare il connubio tra numeri e parole.

Non manca neanche la spiegazione logica all’apparente mancanza di senno dei protagonisti de Il trono di spade, serie di grande successo degli ultimi anni.

Un volume che può scoraggiare a causa della presenza di diverse formule (tutte chiaramente spiegate dall'autore), ma che consiglio in quanto molto chiaro e che permette di imparare divertendosi. Un nuovo stimolante modo per per affrontare la matematica, disciplina da sempre considerata ostica, con l’aiuto del nostro immaginario popolare. Per quanto mi riguarda è un saggio che mi catturato fin dalla prima pagine e che consiglio fortemente.



Alcune note su Emanuele Manco

Emanuele Manco, laureato in matematica, è nato a Palermo e attualmente risiede a Milano. Alterna l’attività di consulente informatico con quella di giornalista pubblicista, saggista, conferenziere e scrittore. Curatore del magazine online FantasyMagazine.it, collabora in rete con Fantascienza.com, Delos SF, ThrillerMagazine, NeXT Station, Carmilla e cura una rubrica sui fumetti digitali sulla rivista del Movimento Connettivista NeXT. Ha pubblicato racconti in varie riviste e antologie. Per Delos Digital cura le collane Odissea Digital Fantasy e Urban Heroes. Ha pubblicato il romanzo breve I daimon di Pandora (Delos Digital) e il saggio 10 Consigli per scrivere fantascienza (Il Gattaccio).


TAG: #divulgazione_scientifica, #scienza, #emanuele_manco, #voto_cinque

9 visualizzazioni0 commenti