RECENSIONE: Sul viale delle ombre. La lacrima del principe (Enrico Scebba)

Aggiornato il: feb 18



Voto: 4/5

Autore: Enrico Scebba

Editore: Kemonia, 2019

Pagine: 338

Genere: Narrativa_italiana, Gialli_storici

Prezzo: € 15.90

Acquista: Libro



Trama

Il principe di Villa Phalagon, Sebastian Groove, è affetto da una malattia misteriosa così la moglie Margaret decide di rivolgersi al dottor Steven West, specializzato in infettivologia. L'uomo si recherà all'antica villa del principe accompagnato dall'attraente sorella Katie senza sapere che a Baghville, il piccolo borgo in cui sorge la villa, i tanti segreti e le misteriose leggende rendono il paese un luogo poco ospitale, dove gli abitanti subiscono l'effetto di una potente maledizione che minaccia la loro esistenza. I West conosceranno l'intera famiglia Groove, ma non sarà facile per loro scoprire cosa cela la villa che in paese è stata soprannominata "villa dei mostri". Molti sono i quesiti che Steven e Katie dovranno porsi. Cosa nasconde Margaret Groove? Perché il figlio Albert sembra l'unico disposto ad aiutarli? Da cosa è affetto realmente il principe di Phalagon? Ma soprattutto, perché tutti i cittadini e persino il parroco del paese temono l'antica villa?


Recensione

Ho scoperto questo romanzo per pura casualità, partecipando alla promozione del secondo scritto dell'autore (La paziente 99)

Enrico Scebba, con questo libro, primo di una trilogia (il secondo titolo è quello precedentemente citato), riesce a creare una storia ricca di mistero e con parecchi colpi di scena. L'autore, per costruire la trama, si ispira alle antiche leggende che aleggiano su Villa Palagonia, più nota come "villa dei mostri", situata a Bagheria e sul suo costruttore, il principe Ferdinando Gravina detto il Negromante. Lo stile e i contenuti vantano una impostazione molto classica che ricordano grandi romanzi gotici , in modo particola Dracula e Frankestein. Il grande pregio del libro è dato dalla potenza evocativa delle descrizioni che risultano molto dettagliate e precise e che riflettono l'atmosfera fredda e suggestiva che viene costruita gradualmente e talvolta alleggerita da dialoghi che contribuiscono ad accentuare la tensione. Nonostante ciò ho un piccolo appunto da fare. Personalmente, in alcuni passaggi, avrei inserito più dialoghi in modo da favorire la fluidità della trama.

Ora veniamo alla intrigante storia. Un medico virologo viene chiamato in aiuto dalla principessa consorte del principe di Villa Phalagon in quanto il marito si è ammalato improvvisamente e il medico del borgo non capisce cosa possa avere e, con il trascorrere dei giorni, si aggrava sempre più. Il medico si reca cosi in questo piccolo paesino accompagnato dalla sorella studiosa dell'arte . Appena arrivati al paese si rendono subito conto dell'atteggiamento misterioso e diffidente della popolazione e, quando arrivano alla villa, rimangono sconcertati alla vista dei famosi mostri di pietra. Ma cosa ha colpito il principe? Perché la gente è così mal riposta verso la villa e i suoi abitanti? Cosa nasconde la principessa?

L'autore riesce a scrivere una storia coinvolgente che, prendendo spunto da eventi reali, cattura fin dalla prima pagina. Non mi rimane che consigliarne la lettura.



Alcune note su Enrico Scebba

Enrico Scebba è nato a Palermo il 13 agosto 1989, ma vive a Bagheria. Dopo il conseguimento del diploma di tecnico elettronico e grazie alle competenze acquisite durante diverse esperienze lavorative in ambito informatico, si appassiona alla programmazione di siti internet e software gestionali.


TAG: #narrativa_italiana, #gialli_storici, #enrico_scebba, #voto_quattro

29 visualizzazioni0 commenti