top of page

RECENSIONE: Il portoghese blu (Peter Svetina,Damijan Stepancic)




Autore: Peter Svetina, Damijan Stepančič

Traduttore: Martina Clerici

Editore: Sinnos, 2023

Pagine: 160

Genere: Narrativa straniera, Narrativa per ragazzi

Prezzo: € 13.00

Acquista: Libro


 

Trama

Dalla Slovenia arriva questo romanzo ironico, sorprendente, intelligente che racconta il viaggio fantastico di Anna Clara nel paese del misterioso Portoghese Blu. Il suo è un viaggio in cui si incontrano animali parlanti, esseri che si trasformano, parole che si trasformano e che trasformano la realtà intorno a loro. Ma ci sono anche una cattiva, anzi cattivissima, che risponde al nome di Fosca Marciarita, aiutanti, indizi da seguire e che permettono alla protagonista (e anche a lettori) di riconoscere dietro ogni stranezza un senso profondo. Un libro che parla della realtà di oggi, giocando con la fantasia al massimo grado. Età di lettura: da 9 anni.


Recensione

Questo romanzo è sicuramente uno di quei libri che non lasciano indifferenti. Un vortice di fantasia, esperimenti insoliti e innumerevoli riferimenti ad altro opere che possono leggere sia i bambini che gli adulti.


Il primo e principale riferimento è sicuramente Alice nel Paese delle Meraviglie solo che qui Alice è Anna Clara e il suo fedele compagno è il topo Giacinto. Inoltre Anna Clara non cade nella tana del coniglio, ma nel cestino dei giornali. Da qui in poi è importante pensare il meno possibile e godersi semplicemente questa insolita avventura.


Solitamente, nei libri fantasy o di avventura, l'autore imposta, per i personaggi principali, delle prove "interessanti". L'eroe passa di prova in prova, incontra amici, sconfigge nemici, impara molte cose su se stesso, sull'ambiente in cui vive, spesso si chiede se sia tutto solo un sogno e alla fine affronta l'avversario principale. Anche questo romanzo segue questo schema.


Il cattivo principale è Fosca Marciarita che tiene intrappolati dei bambini in gabbie di vetro. Clara vuole salvarli sconfiggendo la malvagia. Si uniscono nell'impresa il fedele topo Giacinto, il Generalone con gli altri generali, Fantàsia la pantegana, la Cronicalista con il suo rullo di vernice e il misterioso Portoghese Blu che aiuta la protagonista a tornare a casa.


Sicuramente i bambini percepiscono questo romanzo come un'insolita avventura fantasy. Cosa diversa per genitori o adulti che possono vedere il testo non solo come intrattenimento, ma anche come una storia che, mescolando sapientemente fantasia e significato profondo, invita a riflettere sulla realtà odierna. Il tutto impreziosito da fantasiose illustrazioni.


Consiglio questo libro ai più piccoli, ma anche a tutti coloro che cercano un titolo che parla della realtà di oggi giocando con la fantasia al massimo grado.


 

Alcune note su Peter Svetina

Petere Svetina nasce a Ljubljana nel 1970, docente universitario di Letterature Slave e candidato all’Hans Christian Andersen Award, ha scritto decine di libri per ragazzi, travalicando confini e classificazioni con una fantasia sempre irriverente e originale.


Alcune note su Damijan Stepančič

Damijan Stepančič è pittore e illustratore dal segno forte, sicuro e versatile. Sa disegnare fumetti irresistibili come L’Ispettore Joe (con Majda Koren) e sa giocare con i generi, con il serio e il comico in ogni suo libro.


Comments


bottom of page