• Dalla carta allo schermo

RECENSIONE: La penultima mossa (Carla Viazzi)



Voto: 4.5/5

Autore: Carla Viazzi

Editore: Morellini, 2020

Pagine: 254

Genere: Narrativa italiana, Gialli

Prezzo: € 16.90 (cartaceo), € 6.99 (ebook)

Acquista: Libro, Ebook



Trama

La notte dell'8 dicembre del 1980 Jo Nolan, leader del noto gruppo musicale inglese dei Tricks, viene ucciso da uno psicopatico davanti al portone di casa. Con lui c'è la moglie Yumi Kimura. L'assassino, Robert Pursuit, viene affidato all'ispettore Seth Carlsen, che durante l'interrogatorio si rende conto che il caso potrebbe essere più complicato di quanto sembrasse inizialmente. Il sospetto di Carlsen è che il suo non fosse stato il gesto di un fan deluso, ma un omicidio pensato a lungo e architettato a tavolino. Dietro al piano dev'esserci un mandante che ha plagiato la mente del ragazzo. L' arrivo di una telefonata minatoria e gli indizi raccolti nelle prime fasi dell'indagine rafforzano l'intuizione di Carlsen, che decide di andare a fondo. Al suo fianco il fedele agente Moore e la giornalista Darla Lovelace; entrambi saranno fondamentali per capire i tanti segreti che si celano dietro la vita e la morte di uno dei cantanti più iconici del suo tempo. In occasione del quarantesimo anniversario della morte di John Lennon, un romanzo che non può non richiamare alla mente dei fan la storia e le leggende che hanno segnato la brillante carriera dei Beatles


Recensione

Un romanzo che porta una sua teoria sul gruppo musicale più famoso di tutti i tempi, dalla fondazione alla divisione, con enigmatici e complessi misteri. L' autrice racconta dei Trikes, band inglese, e della relativa uccisione del loro leader: Joe Nolan. Il romanzo è un chiaro riferimento ai Beatles e alla morte di John Lennon.

Dal racconto emerge la figura di Fred, altro geniale musicista che si unisce al gruppo ancora giovanissimo e, a detta di Joe, ha quella spiccata genialità musicale da renderlo un vero fuoriclasse. Tanto che fra i due nasce una fittissima collaborazione che porteranno il gruppo a creare brani leggendari. Fred instaura una relazione con una ragazza che rimane incinta.

Nascituro che non viene riconosciuto e la faccenda viene chiusa riconoscendo una somma di denaro alla madre. Allo stesso tempo si fanno sempre più presenti le voci che riferiscono la morte di Fred e la sua sostituzione con un sosia.

Tornando all’omicidio di Joe Nolan, l’autrice crea un mosaico da comporre affidando alla sua fantasia la figura dell’ispettore di polizia Seth Carlsen che dopo aver arrestato l’assassino, tale Robert Pursuit, durante l’interrogatorio valuta che l’omicida con le sue strane risposte è un uomo con gravi disagi mentali. Il poliziotto si convince che dietro l'uccisione ci possa essere un mandante; addirittura andando al fondo alle indagini pensa che il vero obiettivo non fosse Joe, ma sua compagna Yumi Kimura, donna dalla fortissima personalità che a detta di molti è stata la causa della separazione della band e di avere un potente ascendente sul proprio compagno. Dalla complessa indagine emergono personaggi che a modo loro possono aver avuto interessi sull’intricato omicidio. Carlsen, con l’aiuto della sua compagna Darla Lovelace, giornalista specializzata in casi di omicidio, riesce a far emergere altre figure chiave, ma tutte le volte che l’ispettore arriva a qualche conclusione nuovi scenari si ripresentano. Inoltre, nella trama del romanzo la scrittrice, ci fa rivivere la morte di Fred, in un violentissimo incidente stradale. Da qui nasce un intrigo complesso che porterà Joe con la collaborazione dell’impresario ad occultare il corpo di Fred.

Queste complesse quanto intrigate situazioni porteranno il poliziotto e la giornalista ad indagare a fondo, sia sulla persona che materialmente uccise Joe il giorno del suo 40° compleanno, sia su tutto l’ambiente che ruota attorno al quartetto. Il finale è degno del titolo del romanzo che si rifà alla passione dell'ispettore per il gioco degli scacchi.

Con questo romanzo, Carla Viazzi ci apre a molti interrogativi sui personaggi descritti: Joe Nolan, si riferisce al grandissimo John Lennon, Fred all’immenso Paul McCartney, con la leggenda che ancora oggi in auge della sua morte, Yumi Kimura è Yoko Ono Degli atri due componenti del gruppo non vi è particolare attenzione in quanto poco coinvolti nella vita dei due leader dei quali se ne fa una complessa descrizione; del loro modo di vivere e di essere geni e sregolatezza come tutti i grandi che lasciano il segno nel percorso della loro vita. Tutti personaggi risultano plausibili. Verosimili se non veri. Narrazione ben costruita e ritmo serrato. Il tutto acquista valore grazie al sottile gioco tra realtà e fantasia. Davvero un bel romanzo. Le indagini? Non vi rimane che leggerle il libro e scoprire come finisce questa intricata partita a scacchi.


Alcune note su Carla Viazzi

Carla Viazzi è nata a Genova ed è una scrittrice e giornalista che esordisce in tv lavorando per un’emittente ligure. Poco dopo lavora in Rai e Mediaset. Dal 2010 al 2012 dirige InFly, la rivista degli aeroporti d’Italia. Sempre nel 2010 debutta col libro Amoreee… non c’è campo a cui seguiranno altri libri quali L’ora del ritorno (con Don Luigi Noli) e Qui Viazzi… a voi studio (con Maria Paola Comolli) editi entrambi da Erga. Nel 2016 è autrice e curatrice con Roberto Iovino del libro Teatri Storici di Liguria – Viaggio tra i palcoscenici storici e naturali edito da Sagep.


TAG: #narrativa_italiana, #gialli, #carla_viazzi #voto_quattro_mezzo

32 visualizzazioni0 commenti

©2020 di Dalla carta allo schermo.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now