top of page

RECENSIONE: Lo scarabeo vola al tramonto (Maria Gripe)




Autore: Maria Gripe

Traduttore: Laura Cangemi

Editore: Iperborea, 2022

Pagine: 384

Genere: Narrativa straniera, Narrativa per ragazzi

Prezzo: € 16.50 (cartaceo), € 9.99 (ebook)

Acquista: Libro, Ebook


 

Trama

Annika, Jonas e David hanno il compito di innaffiare i fiori di casa Selander per l'estate, ma appena mettono piede in questa antica tenuta di campagna, ora disabitata, cominciano a succedere strane cose: qualcuno li spia dal giardino; un'anziana signora telefona ogni giorno per giocare con David un'enigmatica partita a scacchi; una pianta in soggiorno sembra comunicare con i ragazzi e far loro segno di andare in soffitta, nella «camera del sole». Qui, seguendo il volo di uno scarabeo, i tre trovano un cofanetto risalente al Settecento e pieno di lettere segrete scritte da un allievo del grande naturalista Carlo Linneo alla sua amata Emilie. Da quel lontano passato riemerge così una storia che rivela legami inattesi con il presente, in cui un tragico amore si intreccia a una maledizione, e una teoria filosofica rivoluzionaria si affianca al mistero di una statua egizia di tremila anni nascosta da qualche parte proprio lì, nel loro villaggio. I tre amici si lanciano in un'indagine piena di suspense, scoperte e colpi di scena che ricorda le atmosfere delle sorelle Brontë e di Edgar Allan Poe, e che li porta a farsi domande molto più grandi: che cosa influenza il corso della Storia e delle nostre vite? Esiste un filo invisibile che unisce tutti gli esseri viventi, al di là del tempo e dello spazio? Lo scarabeo vola al tramonto è uno dei classici scandinavi per ragazzi più letti e amati nel mondo.


Recensione

L’autrice è stata autrice di libri per bambini e ragazzi sovente ambientati in mondi fantastici. In questo romanzo, oltre alla componente fantasy, vi è anche molta avventura e suspence.


La trama trasporta il lettore nel mondo di Annika, Jonas e David, tre adolescenti alle prese con un mistero che affonda le sue radici nel Settecento. Durante una bella estate nei dintorni di Malmo, i tre ragazzi si ritrovano in una misteriosa abitazione, Casa Selander, con il compito di innaffiare le piante del giardino. Questo luogo magico è il fulcro di tutta l'avventura che presto si tinge di suspense, di colpi di scena e di personaggi equivoci. Ad aiutarli a risolvere i misteri della casa, ci pensa un'enigmatica signora al telefono, che intrattiene con David una serie di conversazioni e di partite a scacchi che lo aiutano a mettere insieme i pezzi del puzzle; inoltre, lo scarabeo a cui fa riferimento il titolo del romanzo, rappresenta il filo conduttore che permette ai tre protagonisti di svelare un mistero dopo l'altro.


La scrittrice confeziona una storia coinvolgente e piena di colpi di scena. La caratterizzazione dei personaggi, soprattutto dei tre piccoli protagonisti, ognuno con i propri desideri e le proprie speranze, la sapiente costruzione di un mistero che si apre di pagina in pagina, trasportano il lettore in un mondo fantastico da cui si fa fatica a staccarsi. Un romanzo adatto ai ragazzi, ma capace di conquistare anche il lettore adulto.


Consiglio questo romanzo a tutti coloro che amano le indagini piene di suspence e colpi di scena.


 

Alcune note su Maria Gripe

Maria Gripe è nata a Vaxholm nel1923 ed è morta a Rönninge nel 2007, è stata un'autrice svedese di libri per bambini e per ragazzi spesso ambientati in mondi fantastici e di magia e influenzati dall'immaginario delle sorelle Brontë e di Edgar Allan Poe. Per la sua opera, annoverata tra i classici del Nord Europa e pubblicata in tutto il mondo, ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Hans Christian Andersen, considerato il «piccolo Nobel» della narrativa per l'infanzia, la targa Nils Holgersson e il Premio Astrid Lindgren.


Comments


bottom of page