top of page

RECENSIONE: Sole e sangue (Jérôme Loubry)

Aggiornamento: 6 ott 2023




Autore: Jérôme Loubry

Traduttore: Luigi Maria Sponzilli

Editore: SEM, 2023

Pagine: 320

Genere: Narrativa straniera, Thriller

Prezzo: € 22.00 (cartaceo), € 8.99 (ebook)

Acquista: Libro, Ebook

Acquista sito editore: https://www.semlibri.com/


 

Trama

Nel quartiere chic di Pétion-Ville, una specie di Beverly Hills haitiana, sorgono bellissime dimore in pietra circondate da una vegetazione sgargiante, da palme e orchidee. È la zona in cui risiedono quelli che ce l’hanno fatta, i nuovi ricchi che attirano le invidie della gente comune e di chi vive ai margini. Lì, per la seconda volta nel giro di una settimana, si è consumato un duplice omicidio dai risvolti macabri. Sulle scene del crimine, infatti, i corpi delle due coppie sono stati ritrovati mutilati e disposti in una posa rituale ai piedi dei loro letti matrimoniali. La stampa ha già cominciato a parlare di assassinii legati al vudù, ma l’ispettore Simon Bélage, uno stropicciato poliziotto avanti con l’età e fuori forma, ne ha viste di tutti i colori e si rifiuta di credere che gli orribili omicidi siano connessi alle superstizioni del culto. Con la collaborazione del giovane collega Manus, ha trovato su entrambe le scene del crimine un origami a forma di bara e da quell’indizio parte a caccia di un serial killer in carne e ossa. Sull’isola caraibica la corruzione e il traffico di bambini provocano più disastri del terribile Baron Samedi, il dio dei morti del pantheon vudù. Le indagini di Simon, aiutato anche dalla figlia Rachelle, sembrano convergere su un orfanotrofio chiuso da quasi vent’anni, soprannominato la “Gaia tomba”. Quali misteri inconfessabili custodiscono quelle mura? Simon dovrebbe stare attento. Perché ad Haiti, che di lì a pochi giorni sarà sconvolta dal più terribile terremoto della sua storia, ignorare gli avvertimenti degli spiriti, veri o falsi che siano, può essere molto pericoloso...


Recensione

Dopo il successo di Perché hai paura? (la recensione a questo link https://www.dallacartalloschermo.com/post/recensione-perch%C3%A9-hai-paura-j%C3%A9r%C3%B4me-loubry), l'autore francese torna con un nuovo thriller che, anche in questo caso come nel precedente, vede la storia dispiegarsi su diversi piani temporali.


Lo scrittore dispiega tutto il suo talento di narratore in uno scenario molto intelligente attorno a due archi narrativi: il 2010, pochi giorni prima del terribile terremoto che colpì Haiti, in cui l’ispettore Simon Bélage indaga con il giovane agente Manus su una serie di omicidi particolarmente brutali e raccapriccianti e il 1984 in cui viene messa in scena l tratta dei bambini. Sempre nel 2010 il lettore incontra Vincent, un giovane architetto.


Vincent lascia la sua casa di Parigi per recarsi nell’isola centroamericana allo scopo di capire cosa sia davvero successo all’amata moglie Méline, scomparsa ad Haiti in un incidente stradale con l’amica Sybille. Qui, l'uomo viene a conoscenza dei gravi problemi politici che assillano l’isola, tocca con mano le profonde disuguaglianze economiche della popolazione, divisa tra la ricchezza ostentata di Pétion-Ville e le infime baracche di Cité-Soleil e si scontra con un male pagato dalla parte più fragile della popolazione, il commercio e la vendita di bambini poveri per le adozioni internazionali. Come nei migliori film di avventura ,Vincent scopre l’esistenza della Gaia tomba, un edificio tanto affascinante dal punto di visto architettonico quanto aberrante per le vicende che in esso si consumano.


L'autore intreccia sapientemente vicende del passato fino ad arrivare ai giorni del sisma per dare origine a delle storie che si intrecciano in modo sbalorditivo con la Storia creando così un canovaccio perfetto.


Questo thriller è un'opera di finzione, ma è anche un romanzo storico, di denuncia e formazione, oltre che una struggente storia d'amore. Un libro che si rivela tanto toccante quanto accattivante con, sullo sfondo, un dipinto sociale tanto triste quanto desolante, sia che si tratti della sorte riservata ai bambini o del terremoto.


Una lettura che consiglio a tuti coloro che vogliono evadere in una realtà così diversa dalla nostra, esotica, meravigliosa e spaventosa allo stesso tempo.


 

Alcune note su Jérôme Loubry

Jérôme Loubry nato nel 1976, con un passato da restauratore, da qualche anno si dedica interamente alla scrittura. Autore di tre romanzi, tra cui Les Chiens de Détroit, vincitore del premio Plume Libre d’argent 2018, vive in Provenza. Con Perché hai paura (SEM, 2021) si è aggiudicato il premio Cognac per il miglior romanzo francese e Sole e sangue (SEM, 2023).


Comments


bottom of page