top of page

RECENSIONE: Di ghiaccio e di roccia (Philippe Colombo, Lidia Bolognini)




Autore: Philippe Colombo, Lidia Bolognini

Editore: Colber Edizioni, 2023

Pagine: 76

Genere: Graphic novels, Narrativa per ragazzi, Alpinismo

Prezzo: € 22

Acquista: Libro

 

Trama

Segui le vicende di Tony, una guida alpina, in una scalata fin sulla cima del Dente del Gigante! Un fumetto sull'alpinismo, sull'amore e sulla vita in alta quota. Età di lettura: da 12 anni.


Recensione

Non solo film e libri raccontano il mondo della montagna e della natura, c’è anche il mondo del fumetto. Una modalità di narrazione fatta di parole e di disegni che a volte diventano vere e proprie tavole d’arte come in questo caso.


Un libro illustrato, questo, che narra una storia delicata e commovente. Una storia d’amore per la montagna in tutte le sue forme. Il protagonista è Tony, una guida alpina che sacrifica il rapporto con la moglie e con i figli per amore dell’alpinismo. L’uomo un giorno scopre il tradimento della donna e, per scaricare la tensione, decide di scalare il Dente del Gigante. Ascesa che permette allo scalatore di riflettere e comprendere i propri errori e le giuste priorità, ma che purtroppo risulta anche fatale all’uomo. Una storia tanto romantica quanto straziante in cui non manca il rapporto dell’uomo con la natura, in modo particolare con l’aquila, l’uccello iconico delle Alpi.


I disegni contraddistinti da un tratto molto realistico senza però tralasciare l’aspetto più cartoonesco dato da colori vivaci, sono una delizia per gli occhi. Il grande formato del volume e le tavole a piena pagina rendono le Alpi vive. In modo particolare la tavola in cui viene ripresa la vista dal Dente del Gigante lascia senza fiato.


Molto interessante la parte finale del libro che si chiude con una sezione dedicata alla creazione del fumetto dove è possibile trovare lo studio dei personaggi e dei luoghi, le bozze, le chine, la sceneggiature e il lettering.


Da valdostano quale sono non posso far altro che consigliare questo fumetto atutti, adulti e ragazzi, appassionati della montagna e non.


 

Alcune note su Philippe Colombo

Philippe Colombo è Italo-francese, ha 58 anni ed è un ex-giornalista, imprenditore sul web dal 2005 nel settore dei media, del marketing e della formazione. Dopo 10 anni di viaggi su una barca a vela di 12 metri con la moglie Valerie e il figlio Orlann, nel 2021 ha fondato, per conciliare le sue passioni per il marketing e i fumetti, la Edizioni Berthier-Colombo srls a Torino, città natale dei suoi 4 nonni.


Alcune note su Lidia Bolognini

Lidi Bolognini è nata nel 1999 in Venezuela, si trasferisce con la famiglia in Italia quando aveva solo due anni. Appassionata di arte e disegno fin dalla tenera età, trascorre le sue ore di scuola a scarabocchiare libri e leggii e si iscrive alla scuola d'arte di Imperia.

Laureata in arti figurative, prosegue gli studi e si iscrive alla Scuola Internazionale di Comics di Torino, dove si trasferisce per la durata del corso di tre anni. Nel terzo anno collabora con la rivista "Crack" e si laurea con il massimo dei voti nel 2020. Nel 2021 è stata invitata a presentare il racconto "Non ci sarà mai una fine" a Nuvolosa, il concorso di fumetti di Biella. Nello stesso anno è finalista al concorso per progetti del Lucca Comics Festival (l'Angouleme italiano) e nel 2022 torna finalista a Nuvolosa con il racconto "La famiglia Midori". Attualmente sta lavorando a progetti di fumetti in collaborazione con diverse case editrici, tra cui Colber Edizioni per "Di ghiaccio e di roccia", un dramma struggente nel cuore del Monte Bianco basato su una sceneggiatura originale di FIL.


תגובות


bottom of page