RECENSIONE: Giacomo Leopardi: L'infinito (Giorgio Martone, Giovanna La Pietra)

Aggiornamento: 2 gen



Voto: 4/5

Autore: Giorgio Martone, Giovanna La Pietra

Editore: Edizioni NPE, 2020

Pagine: 64

Genere: Graphic novels, Poesia, Biografia

Prezzo: € 12.00 (Copertina Flessibile), 16.90 (Copertina Rigida)

Acquista: Libro copertina flessibile, Libro copertina rigida

Anteprima: https://issuu.com/edizioninpe/docs/preview_giacomo_leopardi_l_infinito___ed._brossura


 

Trama

Giacomo Leopardi ci ha lasciato grandi poesie diventate dei classici immortali della poesia italiana: 'Il Passero Solitario', 'Il sabato del villaggio', 'A Silvia' sono ad oggi simboli di una poesia senza età e di una ricerca intimista instancabile. Tra queste, però, prima fra tutte e indimenticabile rimane 'L'Infinito', simbolo dell'aspirazione dell'uomo a cose più grandi e definita come un'avventura dell'animo. Leopardi, che realizzò questo idillio sul monte Tabor a Recanati, parte da un piccolo episodio per sviluppare il senso della sua poetica: una siepe gli impedisce la vista del paesaggio e così comincia ad immaginare spazi immensi... È proprio partendo da questa immagine che nasce questo biopic dedicato alla vita del più grande poeta italiano dell'Ottocento.


Recensione

L’infinito di Leopardi è stato studiato da generazioni e generazioni di alunni, trasmettendo di padre in figlio un testo divenuto così instancabilmente recitato a scuola e studiato da innumerevoli alunni.

Con questa graphic novel, gli autori Giorgio Martone e Giovanna La Pietra hanno omaggiato il poeta italiano creando una biografia a fumetti.

Il settore fumettistico sta dimostrando, negli ultimi tempi, di raccogliere influenze e spunti di narrazione provenienti dalle più svariate fonti, anche psicologiche. Tra questi influssi, quello dell’analisi introspettiva si unisce in questa opera al genere letterario. Una edizione che viene pubblicata l’anno successivo al duecentesimo anniversario della stesura de L’Infinito, poema celebrato in questo libro. Il lavoro però è troppo breve, esso non affronta nel dettaglio la vita del poeta recanatese, ma solo un piccolo e ridotto spaccato della sua gioventù quando, ormai adulto e alla ricerca dell’ispirazione per i suoi scritti e per i suoi studi, stava finalmente prendendo il coraggio per abbandonare la casa natale. Non senza parecchi screzi e difficoltà nel rapporto con il padre. Due animi testardi, ognuno desideroso di perseguire il proprio obbiettivo, nascondendo quasi del tutto l’affetto che l’uno prova per l’altro. Il periodo storico trattato qui si colloca nel luglio 1819, andando a riprendere i momenti di vita in cui la malattia di Leopardi, l’edema polmonare da aggiungere alla scoliosi, si stava già manifestando da tempo. Ma il poeta non desiderava fermarsi, chiuso nella casa di famiglia. Si arriva poi alla stesura della poesia a cui è dedicato il volume, realizzata sul monte Tabor a Recanati, e partendo da un piccolo episodio per sviluppare il senso della sua poetica: una siepe gli impedisce la vista del paesaggio e così comincia a immaginare spazi immensi. Proprio da questa immagine si sviluppa il componimento, e di conseguenza il biopic dedicato alla vita del grande poeta italiano dell’Ottocento.

La storia è totalmente ritratta in bianco e nero e viene spesso lasciato più spazio alle immagini piuttosto che alle parole. Ci vengono spesso regalate intere pagine prive di dialogo e balloon. La cura grafica è senz’altro da apprezzare, non solo riporta fedelmente le immagini dei diversi protagonisti, ma è anche in grado di far trasparire dalle pagine l’atmosfera, le emozioni, il dissidio interiore del poeta. Il vero limite di questo fumetto, come riportato sopra, è il fatto che esso dedica poco spazio alla vita del poeta, sarebbe stato molto più interessante se avesse anche solo approfondito maggiormente le vicende. Chi è la ragazza che scorge dalla finestra della sua camera, mentre è intento a dedicare il suo tempo allo studio della lingua francese? E’ forse colei che è passata alla storia come la fanciulla ispiratrice del componimento A Silvia? Cosa provava realmente il poeta nei suoi momenti in cui i problemi respiratori si facevano sempre più forti e opprimenti? E come si esprimeva in concreto e nel quotidiano il suo proverbiale pessimismo?

Queste e altre domande restano senza risposta in questo breve lavoro. Nonostante tutto pero il volume rimane di ottima qualità, in modo particolare grafica, che consiglio a tutti gli appassionati, ma anche ai giovani in età scolare che apprezzeranno sicuramente il taglio moderno.


 

Alcune note su Giorgio Martone

Giorgio Martone è fumettista, scrittore, musicista e pubblicitario.

Nel 2017, sotto la guida di Sergio Brancato, si diploma in sceneggiatura presso la Scuola Italiana di Comix. Nello stesso anno dà vita al webcomic Le Avventure di Mr. Fox. Grazie all’importante riscontro di pubblico, a pochi mesi dalla pubblicazione online, “Mr. Fox” inizia una nuova vita in formato cartaceo, segnando il suo esordio nel mondo del fumetto indipendente.

Nel 2018, assieme a Giovanna La Pietra, collabora con Hazard Edizioni per il volume Un Capitano, esordendo in edicola e libreria.

Nel 2019 inizia la collaborazione con Noise Press, prima sul volume The Steams Chronicles e poi, nel 2020, sul volume Akai Misaki disegnato da Emanuele Ercolani. Sempre nel 2020 esordisce negli Stati Uniti, collaborando con la leggendaria rivista americana «Heavy Metal».


Alcune note su Giovanna La Pietra

Giovanna La Pietra è studente presso l’Accademia Internazionale di Comics, con sede Napoli, matura le sue conoscenze in ambito fumettistico e inizia di lì a poco la sua carriera nel settore.

Nel 2017 entra a far parte come disegnatrice di un progetto sperimentale della casa editrice Cards & Co. lavorando al numero 0 della serie dedicata all’omonimo gioco di carte Gomorraland. L’anno seguente pubblica un volume in collaborazione con Hazard Edizioni dedicatoa Francesco Totti dal titolo Un campione.

Nel 2019 collabora come disegnatrice e layout artist presso agenzie di comunicazione occupandosi di contenuti per clienti come Striscia la Notizia e Caffè Borbone. Nello stesso anno pubblica una storia breve nella raccolta Rimedi ed entra a far parte del progetto di Edizioni NPE dedicato al poeta Giacomo Leopardi.


TAG: #graphic_novels, #poesia, #biografia, #giorgio_martone, #giovanna_la_pietra, #voto_quattro