top of page

RECENSIONE: I tre baskettieri (Marco Daeron Ventura, Andrea Dotta)




Autore: Marco Daeron Ventura, Andrea Dotta

Editore: Colber Edizioni, 2023

Pagine: 83

Genere: Graphic novels, Narrativa per ragazzi, Basket, Sport

Prezzo: € 19.95 (cartaceo) € 7.90 (ebook)

Acquista: Libro, Ebook

 

Trama

Dalila vive a Torino, ha 15 anni, i capelli fucsia e un solo pensiero: il basket! Si allena giorno e notte con il logorroico ma entusiasta amico Arturo e con Shaq, il suo adorabile e irruento cagnone. Il suo sogno è competere con i maschi e arrivare alle nazionali!


Recensione

Purtroppo ancora ai giorni nostri lo sport femminile non ha lo stesso peso di quello maschile e spesso le donne sono costrette a subire violenze psicologiche e nos solo. Le donne e lo sport, un terreno scivoloso per la parità di genere, ancora saturo di discriminazioni e luoghi comuni.


Il tema di cui sopra è il filo conduttore di questo corposo fumetto. Lo sperimenta bene l'adolescente torinese Dalila che vive per il basket, ma che non viene mai presa sul serio in quanto di sesso femminile. La quindicenne arriva addirittura a travestirsi da ragazzo pur di sfidare un coetaneo altezzoso.


Dalila ha un solo vero amico, Artie. L'unico ragazzo che considera Dalila e che riconosce la sua bravura nella pallacanestro. A metà fumetto, ai due, si aggiunge Miriam, una compagna di classe trasferitasi a Torino.


Un fumetto, questo, che è un inno d'amore per il basket e per i suoi giocatori. Sono diversi i riferimenti a questo sport. Vengono citati grandi atleti del calibro di Kobe Bryant o di Shaquille O'Neal (il cane della protagonista si chiama Shaq in onore dell'ex cestista). La vera musa ispiratrice di Dalila è però Rae Lin D'Alie, la cestista italoamericana.


Una storia che mette al centro la pallacanestro, ma in cui è possibile ritrovare riferimenti anche ai manga con il grande disegnatore Takehiko Inoue ideatore di Slam Dunk (manga ambientato nel mondo della pallacanestro liceale), al cinema citando Nolan e soprattutto alla letteratura come è possibile dedurre dal titolo. Infatti, i tre baskettieri, ispirati al romanzo d'avventura di Dumas, è il nome della squadra che scelgono i tre ragazzi per partecipare al torneo di Street Basket.


A livello stilistico, il libro risulta molto colorato. Con colori molto accesi. I disegni semplici e caricaturali rendono la storia adatta a ragazzi di tutte le età e più volte strappano una risata anche davanti ad un tema toccante come quello della disparità di genere.


Un fumetto che consiglio a ragazzi e adulti che vogliono avvicinarsi al mondo del basket e a tutti coloro che non hanno mai smesso di credere nei sogni e nella propria forza di volontà.


 

Alcune note su Marco Daeron Ventura

Lo scrittore, sceneggiatore, letterato e disegnatore italiano Marco Daeron Ventura vive e lavora a Torino, circondato da libri e palloni da basket. Da più di dieci anni opera nel mondo dell'editoria italiana come direttore di collana e ha collaborato, o collabora tuttora, con Manfont, Shockdom e Poliniani. Molto versatile, è anche redattore e grafico per GearGames del gioco di ruolo Vulcania e insegnante di storia del fumetto.

Marco Daeron Ventura ha pubblicato una dozzina di fumetti dal suo esordio e molte storie brevi per riviste. Il suo personaggio più famoso è il gatto nero Norby, protagonista di cinque libri (per adulti e bambini) pubblicati in Italia dal 2014 e per la prima volta in Francia nell'ottobre 2022 con Éditions Bulles & Dessins. Alla fine del 2022 ha pubblicato in Francia (Éditions Bulles & Dessins) e in Italia (Colber Edizioni) il fumetto Les 3 basketteurs (I tre Baskettieri) con il disegnatore Andrea Dotta.


Alcune note su Andrea Dotta

Andrea Dotta, classe 1989, inizia la sua carriera a 21 anni. Dopo aver studiato Animazione al CSC, alterna video in Motion Graphics e Animazione 2D nella stabile collaborazione con Studio Arancia (BOOM Studios, Zenescope, Dentiblu, Comma 22, Renoir, Panini).

Tra 2014 e 2015 pubblica con Manfont il suo webcomic Johnny Dynamic, che nel 2015 è stato nominato come"Miglior Webcomic" al Premio Micheluzzi del Comicon di Napoli.

Dal 2015 a metà 2018 vive a Barcellona per lavorare con una storica agenzia di fumetto Comicup Creative Studio, dove ho potuto lavorare su varie testate internazionali come disegnatore o colorista. Tra queste Donald Duck, Tina, Zo Zit Dat (Disney SANOMA) Tom & Jerry (Disney EGMONT), Mickey Junior (Disney FRANCE), Lego e Pferd & Co (Blue Ocean Entertainment). Collaborazione che porta avanti tutt'ora.


Comments


bottom of page