top of page

RECENSIONE: Shaquille O'Neal. La biografia definitiva di The Big Diesel (Davide Torelli)

Aggiornamento: 27 dic 2023






Autore: Davide Torelli

Editore: DIARKOS, 2023

Pagine: 432

Genere: Sport, Basket, Biografie

Prezzo: € 19.00

Acquista: Libro


 

Trama

Shaquille O’Neal è stato – e resta – uno dei cestisti più iconici nella storia della Nba. Non solo per le peculiarità fisiche o per il suo sorriso ammaliatore, quanto più per le mille sfaccettature della sua multiforme personalità. Sul parquet, Shaq ha dominato il gioco come pochi altri prima – e dopo – di lui, arrivando a vincere quattro titoli e a indossare le vesti di uomo copertina degli Orlando Magic, dei Los Angeles Lakers e, in parte, dei Miami Heat. Parallelamente alla carriera di giocatore, Shaq è stato anche attore, rapper, entertainer, imprenditore, poliziotto e – oggi – volto televisivo e opinionista sportivo. Istrionico, guidato da un’energia inarrestabile e una simpatia travolgente, in questo libro sono raccontate tutte le sfumature di uno dei personaggi più inarrivabili del basket americano. Una storia entusiasmante che percorre tre decenni di pallacanestro a stelle e strisce, vissuti da The Big Diesel come assoluto protagonista per potenza e carisma.


Recensione

Sono molti i libri dedicati a Shaquille O’Neal, uno dei più grandi giocatori di basket di tutti i tempi, ma anche di un uomo dalle mille facce, dalla esorbitante simpatia e dalla multiforme personalità. Questo libro, per quanto mi riguarda, è probabilmente è il più completo di tutti.


Come se evince dal sottotitolo questa giocatore è conosciuto con il nickname di The Big Diesel. Ma questo è solo uno dei tanti: Big Daddy, The Real Deal, The Big Aristotle, Shaq e chi più ne ha più ne metta. l di là delle varie sfaccettature, però, Shaq, che poi è il soprannome più famoso, è stato sicuramente uno dei centri migliori nella lunga storia della NBA.


Lo dimostra la sua bacheca, nella quale brillano i quattro anelli di campione NBA e lo dicono le sue statistiche, difficilmente replicabili, tra i centri, in tutto il percorso del mitico campionato a stelle e strisce. Si sta parlando di un talento dai numeri enormi come grande è il numero delle sue scarpe, un incredibile ma vero 57. Tanto per citare alcuni numeri legati al gioco si hanno 28.596 punti, 13.099 rimbalzi e 2.732 stoppate.


Nella mitica NBA, O’Neal è rimasto due decenni, facendo la storia della lega, partendo dagli Orlando Magic, per poi trovare il suo top con i Lakers dal 2000 al 2002, tre anni nei quali il giocatore è stato, con Kobe Bryant e forse anche più di lui, il giocatore migliore. Dopo i Lakers, lasciati per le evidenti frizioni con coach Jackson e Kobe, un altro titolo, a Miami, sotto le grinfie di un altro guru del basket mondiale, Pat Ryley.


In seguito il tramonto, forse più brusco di quanto si potesse pensare, a Phoenix, quando a sorpresa non fu selezionato per l’“All Star Game” per poi concludere una carriera straordinaria con 37 partite con la canotta dei Boston Celtics.


Una carriera straordinaria che lo ha designato tra i più grandi di sempre, forse l’ultimo, vero centro in grado di dominare la Lega, che Shaq è stato bravo a capitalizzare anche dopo aver appeso le scarpette al classico chiodo ed aver messo su qualche o, meglio, più di qualche, chilo di troppo, come, a dir la verità, spesso accadeva ai tempi in cui giocava.


Suportato anche da una grande autostima, Shaq da giocatore di successo è diventato uomo di successo, con esperienze di rapper, attore, conduttore televisivo e businessman.


Tutto ciò è raccontato, con dovizia di particolari, in questo libro ben scritto e coinvolgente, nelle quali l’autore analizza non solo la carriera sportiva di Shaq, ma tratteggia le persone che lo hanno accompagnato e spesso sono stati artefici del suo successo. Un libro che parla di Shaq ma non solo; è anche un modo per rivivere, in modo chiaro e godibile, anche da parte di chi, magari, a quei tempi non era ancora nato, 30 anni, forse i migliori, della pallacanestro americana.


Ad aggiungere valore a questa opera, l'ottima prefazione che parte da Charles Edward Shackleford, un ottimo rimbalzista della pallacanestro americana, più conosciuto come Shack.


Un ottimo libro per conoscere meglio uno dei più grandi cestisti, ma anche una imponente persona dalle diverse sfaccettature


 

Alcune note su Davide Torelli

Davide Torelli è nato a Montevarchi nel 1984. Si laurea all’Università degli Studi di Firenze in Media e giornalismo, collaborando negli anni con numerose testate di informazione locale, sia cartacee che online. Appassionato di pallacanestro dalla tenera età di sei anni, fonda il canale Youtube BIG3 (ex Nba Week), scrivendo contenuti per siti del settore come True Shooting e The Shot. Produce contemporaneamente due podcast sul tema, entrambi in collaborazione con Andrea Franceschini di Nba Revival Zone: 3&Drink Podcast e Storie Nba. Nel 2019 ha pubblicato il saggio storico Nikolaj Bujanov, il partigiano che dette la vita per Cavriglia, nel 2020 So Nineties. Il decennio dorato della Nba e nel 2021 Sonics. L’epopea di Seattle nella storia della Nba, entrambi a tema cestistico d’oltreoceano. Nel 2022 ha pubblicato il libro di narrazione calcistica Il Volo dell’Aquila sulla società calcistica più antica della Toscana, il Montevarchi Aquila Calcio 1902


Comments


bottom of page